La Malattia

Prima legge Il Sintomo è il conflitto reso visibile consapevolezza
Seconda Legge La Causa è sempre dentro responsabilità
Terza Legge Il Sintomo rende l'uomo autentico verità
Quarta Legge Il Sintomo è la manifestazione dell'Ombra purificazione
Quinta Legge La malattia è la via della Guarigione crescita spirituale
Sesta Legge Il dolore indica la distanza da se stessi crescita interiore

 

Secondo il punto di vista della Medicina Spirituale la malattia non è una semplice disfunzione fisiologica dovuta a cause esterne bensì una chiara manifestazione di un disagio interiore.

Virus, incidenti, alimentazione, eventi atmosferici, situazioni ambientali etc., possono contribuire alla prevalenza di una patologia rispetto ad un’altra, ma non si può prescindere dal fatto che è sempre responsabilità dell’individuo trovarsi in una determinata situazione.

L’evento esterno può al massimo partecipare come concausa nella produzione di uno specifico sintomo, ma il conflitto nasce sempre nella psiche dell’individuo.

Il dolore è l’informazione preposta alla conservazione della vita.

Come quando metto la mano sul fuoco è la sensazione dolorifica che mi costringe a toglierla, così anche in tutti gli altri casi quando la mia condotta danneggia l’organismo si produce l’evento patologico.

Il dolore che quasi sempre accompagna la malattia ha la funzione di risvegliarci dal sonno della nostra incoscienza.

Il dolore di un abbandono, di un tradimento, di un fallimento mi costringe ad aprire gli occhi su quello che non potevo o volevo vedere.

Mettendomi in contatto con la verità, per quanto sgradevole possa essere, è sempre il dolore che contribuisce alla mia crescita personale, alla presa di coscienza e di responsabilità per le mie azioni e quindi mi guida verso me stesso.

Quando provo dolore, sia fisico che emotivo, mentale o spirituale, significa che mi sono allontanato da me stesso o sono in contatto con situazioni che non mi piacciono e non mi fanno bene.

Quando devo separarmi da una persona amata, provo dolore.

Nello stesso modo, nella stessa misura noi soffriamo quando siamo lontani da noi stessi, quando ci tradiamo o ci abbandoniamo.

 

La Coscienza

Abbiamo visto come l’energia nel corso del tempo si è condensata e addensata fino a formare la materia e il corpo, e come con la comparsa della consapevolezza la materia abbia acquisito la tremenda proprietà di contemplare se stessa.

Se il predominio della mente e della ragione porta a trascurare le necessità del corpo, anche l’eccessiva preoccupazione per i bisogni fisici andrà a detrimento di istanze più elevate.

In entrambi i casi si rischia l’instaurarsi di un conflitto e la separazione che ne deriva è sempre causa di dolore e infelicità.

La coscienza implica una visione globale e unificata della realtà dove ogni accadimento è in una stretta relazione di interdipendenza con tutti gli altri.

Il Sistema nervoso autonomo esplica questa azione armonizzante integrando e collegando tutto l’organismo, regolandone la nutrizione, la riproduzione, il metabolismo e l’adattamento.

Assicura l’equilibrio tra il sistema nervoso centrale (motilità volontaria e riflessa, equilibrio, automatismi di difesa), le funzioni psichiche (intelligenza, memoria, pensiero, riflessione) e quelle endocrine.

Essendo il centro unificante di tutto il corpo qualsiasi evento interno o esterno si ripercuote sull’equilibrio del sistema e viceversa ogni alterazione del sistema si riflette sull’organismo.

La salute psicofisica è in definitiva un sistema nervoso autonomo perfettamente bilanciato e in armonia con una realtà che necessariamente risulta priva di qualsiasi conflitto

 

Il Sistema Corpo - Mente

E’ il Luogo della Coscienza verso cui si indirizza l’energia del Primo Livello di Reiki.

E’ costituito dal Soma o Corpo, cioè l’insieme degli organi e degli apparati preposti allo svolgimento delle funzioni vitali e che prenderemo in esame dal punto di vista anatomo-fisiologico e dalla Psiche o Mente che analizzeremo sotto il profilo energetico e simbolico.

Possiamo dire che mentre gli effetti della malattia riguardano il Soma, le cause appartengono alla Psiche.

In conseguenza di questa affermazione è possibile estendere il termine Psicosomatico a tutte le manifestazioni patologiche (in greco pathos significa dolore e logos significa principio generatore) e partire dal presupposto che ogni tipo di sofferenza fisica nasce da una causa che è innanzitutto psichica.

Le pagine che seguono forniscono una serie di indicazioni che possono rivelare utili elementi di interpretazione.

Non va però dimenticato che la malattia è un messaggio personale e spetta quindi sempre al destinatario il compito di scoprirne il significato.

Imparare a comprendere questo messaggio è il primo passo per esercitare la difficile Arte della Guarigione.

Richiedi Informazioni

CAPTCHA
Questa domanda è un test per verificare che tu sia un visitatore umano e per impedire inserimenti di spam automatici.
Target Image